I nostri servizi

Ambiente - Autorizzazione Allaccio in Fogna

 

Tutti gli scarichi che recapitano in pubblica fognatura devono essere preventivamente autorizzati, ai sensi del comma 1, dell’art. 124, del D.lgs. 152/06 e ss.mm.ii. Ai sensi del D.lgs. 152/06 e ss.mm.ii. gli scarichi sono classificati in:

  • scarichi di acque reflue domestiche;
  • scarichi di acque reflue assimilate alle domestiche;
  • scarichi di acque reflue industriali;
  • scarichi di acque reflue urbane;

 

Obbligo di allaccio

I titolari di scarichi di acque reflue domestiche, assimilate e industriali, devono richiedere al Gestore il permesso di allacciamento alla pubblica fognatura secondo le modalità descritte dal Regolamento del Gestore. Gli scarichi in pubblica fognatura di acque reflue domestiche e assimilate sono sempre ammessi nell’osservanza di quanto stabilito dalla normativa vigente e devono richiedere unicamente il permesso di allaccio e presentare istanza di assimilazione (ove previsto dal Gestore). Gli scarichi di acque reflue industriali in pubblica fognatura, invece, sono ammessi solo se il titolare dell’attività da cui origina lo scarico è dotato di autorizzazione allo scarico.

La domanda di permesso di allacciamento alla pubblica fognatura deve contenere le seguenti informazioni:

  • generalità del proprietario dello stabile e dei condomini con le rispettive quote di proprietà;
  • indicazione della cubatura dello stabile, della superficie complessiva coperta, del numero di locali (servizi esclusi), del numero di servizi igienici e della superficie complessiva scoperta;
  • indicazione della o delle fonti di approvvigionamento idrico dello stabile (acquedotto, pozzi, sorgenti, vasche di accumulo);
  • elenco e sommaria descrizione ed ubicazione di eventuali manufatti di pretrattamento e/o accumulo dei reflui;
  • indicazione dei preesistenti punti di recapito degli scarichi ;
  • progetto delle opere di allacciamento;
  • indicazione dell’area e della percentuale della zona scoperta eventualmente collettata nella rete fognaria ove consentito;
  • indicazione della ditta esecutrice dei lavori;
  • indicazione della eventuale data prevista per l’inizio dei lavori;
  • autorizzazione allo scarico ove necessaria.

 

Progetto delle opere di allacciamento

Elios Engineering srl, attraverso la presenza nell’organico aziendale di professionisti in ingegneria civile e ambientale con esperienza decennale, provvede alla redazione del progetto delle opere di allacciamento mediante elaborazione di:

  1. Relazione tecnica contenente:
  2. descrizione delle opere previste con l’indicazione dei materiali impiegati;
  3. descrizione delle eventuali apparecchiature previste;
  4. i calcoli di dimensionamento idraulico delle canalizzazioni;
  5. ogni altra indicazione utile a definire la caratteristica delle opere in genere.
  6. Piante del fabbricato e delle aree esterne;
  7. Pianta di progetto in scala adeguata del nuovo sistema da realizzare contenente in particolare lo schema del pozzetto di ispezione, del pozzetto di allacciamento e, dell’impianto fognario privato,indicando per quest’ultimo i diametri delle tubazioni sia per le acque reflue che per quelle meteoriche; 
  8. Disegno quotato di una sezione longitudinale (e trasversale) del tratto di tubazione compresa tra il pozzetto di ispezione e il pozzetto di allacciamento contenente le seguenti informazioni:
    • tipo, diametro e pendenza della tubazione;
    • quota di sbocco nel pozzetto di allacciamento;
    • diametro e quota di fondo della pubblica fognatura nel pozzetto di allacciamento.